martedì 18 novembre 2014

Harald Szeemann. L’arte di creare Mostre... E Vita

Harald Szeemann è stato il primo curatore indipendente di esposizioni d'arte, slegato dalle istituzioni museali, aperto all'avanguardia, internazionalmente riconosciuto come uno dei maggiori protagonisti dell'arte contemporanea.

Sto leggendo una biografia interessante, che si intitola Harald Szeemann. L’arte di creare Mostre che racconta come l'istrionico curatore, nel corso della sua lunga e intensa carriera, abbia lasciato un'impronta indelebile nel mondo dell'arte.


Harald Szeezman ha ideato e allestito più di duecento mostre numerose delle quali imprescindibili per la comprensione di alcuni snodi fondamentali dell’arte contemporanea solo per citarne alcune “Le Macchine celibi”, 1975, curata da Szeemann, che nasce sulla macchina celibe per eccellenza "il Grande Vetro di Duchamp” alla prima biennale d’Arte di Venezia del terzo millennio 2001 Platea dell’umanità.

Il libro indaga la singolare metodologia curatoriale di Szeemann e la sua continua ricerca in relazione al rapporto tra opere e spazio, grazie a un’ampia raccolta di schizzi, piantine e foto di allestimenti che illustrano il libro. 

La riflessione sullo spazio della creazione e dell'esposizione è davvero molto interessante. Come scrive Szeemann, "l'estensione dell'arte nell'ufficio, che voleva dire che ognuno poteva essere creativo con il suo lavoro". 

L'Arte, grazie alla mediazione del curatore, che assembla il progetto e propone un percorso, irrompe nella nostra Vita e se ne impossessa. 


NOVITA' in Libreria! Harald Szeemann. L’arte di creare Mostre di Ambra Stazzone e postfazione di Giacinto di Pierantonio. Casa editrice: Fausto Lupetti Editore

Vedi il booktrailer di Harald Szeemann. L’arte di creare Mostre: http://vimeo.com/m/94532592





Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Ti è piaciuto il post? Lascia un commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Designed ByBlogger Templates