giovedì 24 gennaio 2013

Facebook, Linus e il Grande BHO(Blog)

di Manuela Raganati

Linus oggi sul suo blog scrive un piccolo post sulla recente news, data da molti canali d'informazione, che il Grande Occhio, l'Occhio di Sauron, ovvero Facebook, incrementerebbe nei suoi utenti quel sentimento verde e un po' diffuso, chiamato invidia. 


Da Facebook, infatti, approdo al sito di Linus. Leggo il titolo del post e, in effetti, caro Linus, un po' ti invidio. Il tuo post mi ha attirato per quel Boh finale. Mi ricorda il mio BHO. Sul tuo blog è scritto corretto, sul mio blog è un errore. Un voluto errore. Un'infrazione del codice.

Cosa c'entrerà il mio BHO con Linus e Facebook? Boh... per l'appunto!

In realtà, mi dà occasione, ancora una volta, di parlare di due cose importanti. La prima: che cos'è il mio BHO? La seconda: Perchè Bho e non Boh?

Partiamo dalla seconda: la scelta di utilizzare il naming BHO è riferita al fatto che spesso le persone iniziano le frasi o rispondono ad alcune domande con l’interiezione ‘boh’, un suono che fa parte della nostra quotidianità, che anticipa l’espressione di un pensiero ancora in via di formazione. 

Volevo che il mio blog fosse un laboratorio d’idee. E, senz'altro, lo è stato. E lo è tutt'oggi, anche se, a volte, mi rendo conto che tutti (io compresa) passano più tempo a scrollare la bacheca di Facebook, che a navigare nel web, come si faceva una volta. (Mi sento così vetusta!)

Spesso penso che Facebook o Twitter, all'inizio della loro esistenza, hanno quasi spazzato via la fantastica era dei blog, quei fantastici spazi personali e collettivi dove ci si è potuti formare un'opinione, dove ci si è approdati per caso, dove sono nate collaborazioni e anche tante amicizie!

Invece, altre volte, penso che i social network hanno solo creato un modo diverso di comunicare e soprattutto di approdare ai blog. Rifletto, infatti, sull'importanza dell'esistenza dei blog ai tempi dei social network, come utili estensioni della vita quotidiana facebookiana o twitteriana. E' chiaro che stiamo parlando principalmente di vita digitale, di esistenza social, e solo secondariamente di vita reale, se a voi piace considerare vera, la realtà. 
A me piace considerare la realtà, un po' come una finzione. Quindi, una surrealtà. E con questo non voglio dire certo che la vita social sia vita sociale, affatto!

Facebook e Twitter servono ad esibire certi nostri flussi interiori, ma soprattutto ad esibire la nostra realtà quotidiana, che spesso, per l'appunto, è più misera di quanto vogliamo fare e farci credere. Perché?

Perché la surrealtà non riesci a imbrigliarla, non la fotografi, non la condividi, non la trascrivi, non la liki: la surrealtà è una colla che tiene insieme tutto il tuo mondo e che te lo fa apparire come ti piace vederlo. 
Strano? Confuso? Popolato?

 Deserto? 

Infantile?

Bello? Grigio? Azzurro? Aprite i vostri occhi e guardate chi siete...
Il mio grande BHO è questo: è ciò che vedo, che sento, che amo e che mi piace condividere ed esprimere qui, sul blog, con chi ha voglia di leggermi, con chi passa per caso, per chi fa visita inaspettatamente nel loft letterario.  

Tornando brevemente al naming BHO. Invertire la posizione dell’h è stata una scelta stilistica per infrangere la regola. A riguardo del ‘boh’, ho trovato questa citazione di Pier Paolo Pasolini, autore al quale sono molto affezionata, che spiega ulteriormente la mia scelta: “Boh, frase piena di significato, con un significato incredibile, pieno di intelligenza in cui convivono modernità e tradizione per non parlare dell'utilizzo sul piano pratico e teorico”.

Quindi, caro Linus, Face-Boh? No, Meglio Face-Bho(Blog)!!!

Se ti è piaciuto, lascia un like sulla mia pagina di Facebook!
Read More

mercoledì 23 gennaio 2013

Puzzle The Series - L'attesa

di Manuela Raganati

Se la moda in fatto di app è Ruzzle, la nuova webserie Puzzle parte bene, almeno in fatto di naming!


A parte gli scherzi, per ora si sa ben poco su Puzzle The Series. Il teaser, uscito poco più di una settimana fa, ha reso ancora più misterioso e affascinante il personaggio di Victor, l'uomo incappucciato, dal volto di falettiana memoria (in stile Io Uccido, s'intenda!).


Chi è Victor? Un uomo malvagio e crudele? Non lo sapremo fino all'ultimo, questo è certo, come nei migliori thriller che si rispettino. Per ora sappiamo solo che saranno presenti: "Cinque prigionieri, un carceriere, una storia in comune... e una stanza senza finestre."

Questi sono gli unici ingredienti che, fin'ora, sono stati svelati, a proposito della trama. Noi aggiungiamo che, senz'altro, non mancherà anche una forte suspance e soprattutto una dose elevata di mistero sesso. Quindi, Keep Calm and Start Thinking!, come dice la locandina di Puzzle.


Sulla pagina ufficiale di Puzzle The Series, è ora disponibile anche il trailer ufficiale di questa nuova e promettente serie, firmata dal regista Luca Solina. Sempre sul canale ufficiale di Puzzle, su YouTube, verrà trasmessa l'intera webserie. che andrà in onda dal 31 Gennaio 2013Se ti è piaciuto, lascia un like sulla mia pagina di Facebook!


Read More

Dal Libro dell'Inquietudine di F.Pessoa

Sento cadere il tempo,
Goccia a goccia,
E nessuna goccia che cade si sente cadere...
Avverto la mia testa posata materialmente sul cuscino nel quale essa affonda.

L'epidermide della federa ha con la mia epidermide un contatto di
persone di persone nell'ombra.
Perfino l'orecchio sul quale poggio mi si stampa matematicamente
contro il cervello. Sbatto le palpebre per la stanchezza e le mie
ciglia emettono un suono minuscolo, impercettibile, sul bianco
sensibile dell'alto cuscino. Respiro sospirando e il mio respiro ha
luogo: non è mio. L'orologio della casa, luogo sicuro là nel fondo
delle cose, scocca la mezza, secca e nulla. Tutto è tanto, tutto è
così fondo, tutto è così buio e così freddo...
Read More

martedì 22 gennaio 2013

Il grande fiume Po, l'ebook liquido

Recensione: Il grande fiume Po, l'ebook liquido
di Manuela Raganati


Su Finzioni Magazine scopri la nuova recensione sul fantastico enhanced book, pubblicato su iBook Store da Mondadori. Il grande fiume Po di Guido Conti è una speciale guida letteraria, il racconto di un affascinante viaggio nella Pianura Padana, attraverso il corso d'acqua più lungo d'Italia, ricco di Storia, Leggende, Protagonisti e Curiosità.
Leggi: Il grande fiume Po, l'ebook liquido

Se ti è piaciuto, lascia un like sulla mia pagina di Facebook!


Read More

lunedì 21 gennaio 2013

OrientApp! Scopri il tuo talento universitario con Appo

di Manuela Raganati

OrientApp! è una simpatica agendina universitaria, sicuramente la più interattiva dell'App Store! Ma non solo... Grazie al test di Appo, il simpatico Gufo Tutor, sarà possibile scoprire il proprio talento universitario.



Come?

Il simpatico test è una specie di piccola enciclopedia con centinaia di citazioni d’autore a tema scientifico, economico, letterario e giuridico, da scegliere in base alla propria personalità, alle proprie attitudini e formazione. E il test si rinnova ogni volta che si rinizia il gioco!



Il nuovo gioco-test per l’orientamento universitario è ora disponibile gratis su App Store per iPad, iPhone e iPod Touch al seguente link: http://bit.ly/W945Sg

Realizzata dall'Università Telematica eCampus Nextology, quest'app è molto curata sia dal punto di vista dei contenuti editoriali, sia dal punto di vista della grafica e dello sviluppo.

E tu che Appo sei? 

- Appo Economista
- Appo Ingegnere
- Appo Psicologo
- Appo Giurista
- Appo Umanista

Segui le pagine social di OrientApp!

Facebok: https://www.facebook.com/OrientApp
Twitter: https://twitter.com/OrientApp
Se ti è piaciuto, lascia un like sulla mia pagina di Facebook!
Read More

martedì 15 gennaio 2013

Crisi

di Manuela Raganati

Sentii il passo arrivare
Foglie secche
In mezzo al mare.

Un ricordo doloroso
E il suo pianto senza fine
Nella notte della crisi.


Read More

lunedì 14 gennaio 2013

Mood: stati d'animo del libro su Finzioni

di Manuela Raganati

Buona sera a tutti, come state? Stasera su Finzioni Magazine parlo di Mood, e-book magazine a seconda dell'umore.
Che ne pensate? Vi piace leggere sui nuovi e-Reader?
A me si, un sacco! Anche se non voglio assolutamente rinunciare alla bellezza e al profumo delle pagine di un buon libro, magari ingiallito dal tempo.
Perché la letteratura è anche questo... Se ti è piaciuto, lascia un like sulla mia pagina di Facebook!

Read More

sabato 12 gennaio 2013

Tavolara

Sempre nel mio cuore...

Read More
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Designed ByBlogger Templates