Passa ai contenuti principali

AREA C: MILANO COME LONDRA

di Manuela Raganati
Da ieri 16 gennaio 2012, a Milano, è entrata in vigore Area C: per ora un successo, anche se è troppo presto per dirlo! Innanzitutto, si dovrà potenziare il servizio di trasporto di superficie e metropolitano e poi dovremo attendere i risultati sul tasso di inquinamento, sempre se ci saranno!

Francamente mi auguro di sì perchè questa iniziativa a me piace moltissimo, e lo dico da residente in Area C! La prima sensazione che ho avuto ieri, ancora a casa, mentre mi preparavo per andare a lavoro è stata il silenzio della strada: nessun clacson, nessun motore, nessun ingorgo.
Poi, sono uscita e non ci volevo credere: sembrava un giorno festivo, quando la mia via si svuota completamente per lasciarci un po' di pace. PER CONTINUARE CLICCA QUI...
Bellissimo, sembrava quasi una via pedonale: facilità di attraversamento e pace, aria forse più leggera (anche se so che questa è solo una sensazione) e relax.
Incredibile, mi sono detta: questa è la nuova Milano?
Anche nelle altre parti della città, attraversate dal mio autobus per andare verso Città Studi, ho riscontrato la stessa situazione: meno macchine, meno traffico, autobus più veloce...
Entusiasta sono arrivata a lavoro, anche perchè, dopo aver perso la 61, subito dopo ne è arrivata un'altra. Primi effetti positivi del potenziamento dei mezzi, grazie ad Area C?
Bisognerà vedere quanto dura tutto questo!

Alla sera ho letto su Twitter moltissime opinioni simili alla mia e ne sono rimasta davvero contenta. Moltissime sono state le segnalazioni di meno caos in varie zone di Milano. Giuliano Pisapia, sempre via Twitter, fornisce un dato che ha dell'incredibile. Retwitto qui: "Primi dati . 19.000 ingressi in meno fra le 7.30 e le 12.30 (- 33%). Cambiamo le nostre abitudini per il bene comune "

Cosa ne pensate voi?

Commenti

  1. Se prima di entrare in vigore l'Area C, Milano mi piaceva tantissimo, adesso non ti dico!! Non vedo l'ora di tornarci, anche se lo vedo un po' difficile... :( Grande iniziativa del sindaco, secondo me! Complimenti per tutti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Teresa, sono contenta che anche a te piaccia questa iniziativa, in effetti è stata una scelta coraggiosa quella del Sindaco, speriamo che i risultati proseguano positivamente. La riduzione del traffico in questi primi 2 giorni è stata del 40%. Speriamo che per la prossima volta che verrai a trovarci a Milano dalla Catalogna avremo ottenuto miglioramenti ancora più apprezzabili! Un abbraccio e buona giornata, Manuela

      Elimina
  2. Certo io che non sono in Area respiro merda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è per quello respiriamo ancora tutti la suddetta ;-S

      Elimina
  3. L'aria fa schifo come prima. E' solo che ora la gente gira intorno all'area C producendo più inquinamento dato cheil tragitto è più lungo.
    Chiaramente l'area C è stata creata per monetizzare e basta. Misembra ovvio

    RispondiElimina

Posta un commento

Cosa ne pensi? Ti è piaciuto il post? Lascia un commento!

Post popolari in questo blog

10 cose da fare a Milano a Natale 2015

di Manuela Raganati

Quest'anno la nebbia non ci lascia tregua neanche a Sant'Ambrogio e ci ruba tutto il sole e il cielo azzurro. Consoliamoci con un po' di tempo per rilassarci e divertirci! E magari viverci le tradizioni meneghine! Ecco una lista di dieci cose carine da fare nei prossimi giorni a Milano. Se ne avete altre da consigliarmi, scrivetemi qui o sulla mia pagina Facebook dopo ovviamente aver lasciato un Like in dono! A Natale siamo tutti più buoni, vero?


1. Obej Obej: in Piazza Castello, abbandonate ogni speranza, voi che entrate e tuffatevi senza paura nella bolgia del mercatino di Natale per eccellenza: gli Obej Obej! Ne uscirete senz'altro infreddoliti e pieni di regali di Natale per la vostra famiglia! Quest'anno sembra che il vero must della Fiera sia il kitchissimo Mocio Mop... Fino all'8 Dicembre.

2. Alter Bej 2015: per ogni mercatino, c'è un contro-mercatino! Al Cavalcavia Bussa, zona Isola, potrete trovare musica e artisti di strada, ba…

Neve su Tavolara Febbraio 2012

di Manuela Raganati

Ieri mi sono arrivate** ancora numerose fotografie dalla bellissima Sardegna, dopo la copiosa nevicata di domenica. Le più belle, ovviamente, riguardano l'isola che amo da quando sono nata, Tavolara. PER CONTINUARE CLICCA QUI...


Lascia che sia

di Manuela Raganati




Lascia che sia, lascia perdere, lascia andare. E respira...

E' questo che ci dovremmo dire nei momenti in cui tutto sembra andare storto.
Dovremmo ricordarci di queste perle di pura saggezza quando piove e proprio non si vorrebbe uscire, quando i piatti nel lavello sembrano un Everest da scalare, quando la Vita ti chiede di dare sempre di più e tu pensi che nel tuo zainetto di risorse le pillole di energia siano finite.

Lasciamo andare, lasciamo che le cose siano, lasciamo che vadano così come devono andare. Adesso.
Ben presto, riusciremo a vedere il lato positivo di ogni cosa.

Allora prenderemo l'ombrello e ci andremo a fare una bella passeggiata sotto la pioggia battente, magari mano nella mano con la persona amata, poi torneremo a casa e guarderemo il nostro lavello pulito e ripenseremo che ciò che poco prima sembrava una grande scalata, in realtà, era solo un piccolo impegno quotidiano.

E allora cercando meglio nello zainetto, ci renderemo conto che il …