Passa ai contenuti principali

La mia Sardegna

Il mare è qui a pochi passi da me. Ne sento il profumo,
il rumore, l'anima irrequieta delle sue onde.
Il silenzio di questo luogo entra nel profondo. I pensieri
qui non si affollano, si perdono. La mente si svuota
completamente, tutto vola via nel vento:
rimane solo tanta pace, confortevole sensazione dopo
tanto stress, dopo tanto lavoro, dopo tanto sognare.
L'acqua benedice la mia pelle ogni mattina come se un
sarcedote compiesse il suo rito, con l'amore delle sue
morbidi mani: mi accarezza il viso, lambisce i miei
tratti e mi lascia la salsedine sulle mie ferite.

Camminare sulle spiagge deserte, nel vento umido del
Sud, sotto una pioggerellina fine, fine che sembra
zucchero a velo. Mano nella mano, non mi sento mai
sola. Forse, a volte, il mio animo irrequieto vorrebbe
perdersi e confondersi in questo universo di bellezza
selvaggia e ancora incontaminata, ma per fortuna,
c'è sempre la sua mano che mi tiene stretta e non mi
fa volare via, lontano.

I colori, nonostante le nuvole grigie, qui sono sempre
brillanti e vivi. I fiori colorano le stradine sterrate e
verdi d'erba. Per ora, il senso che sta traendo più
giovamento da questa vacanza marina è l'olfatto:
i profumi della macchia mediterranea, in questo
periodo, sono così avvolgenti e forti che ti inebriano
il respiro. La pioggia, poi, li rende ancora più freschi
e genuini.

(Manuela Raganati)

Commenti

  1. conosco i profumi primaverili della sardegna ma sentirli descrivere da te mi da la sensazione di essere davvero li! buona pasqua dolce manu, passala bene e continua a ricaricarti di energia marina!

    RispondiElimina
  2. Mi fa piacere sentirti così ottimista. Vedo che le tue vacanze vanno benissimo. Sono contenta per te. Oggi di fronte al mio pezzo di Mediterraneo pensavo che anche te guardavi il mare, lo stesso mare che ci unisce. Un forte abbraccio, cara Manuela, e buon ritorno.

    RispondiElimina
  3. Care ragazze, Ale e Teresa, qui si sta davvero bene, il mio paradiso la Sardegna! Sono felice che abbiate letto già i miei pensieri: ne ho in serbo tanti altri... Vi abbraccio forte e spero che anche voi stiate bene, nei vostri mari...

    RispondiElimina
  4. Fortunato chi se lo può permettere, senza avere bisogno di lavorare...

    RispondiElimina
  5. Sei in Sardegna e non dici niente? Brava Brava Brava!

    RispondiElimina
  6. E' vero caro Anonimo, ma tutti hanno bisogno di lavorare! :-D E caro Enry purtroppo è stata una toccata e fuga, e ora, non sono già più in Sardegna, ahimè!

    RispondiElimina
  7. Bellissima l'idea di un loft dove fare casino tutti insieme e senza dovere poi fare ordine.

    La Sardegna gran bella terra..peccato ci sono stata solo una volta.

    RispondiElimina
  8. Grazie mille Barbara, è sempre bello ricevere complimenti gratuiti per quello che si fa con amore e speranza. Come sei arrivata da queste parti? Sei la benvenuta su BHO...BLOG, torna ogni volta che vuoi, mi raccomando! La Sardegna è favolosa, sì, anche lì puoi tornaci quando vuoi! ;-D Ciao, Manuela

    RispondiElimina

Posta un commento

Cosa ne pensi? Ti è piaciuto il post? Lascia un commento!

Post popolari in questo blog

10 cose da fare a Milano a Natale 2015

di Manuela Raganati

Quest'anno la nebbia non ci lascia tregua neanche a Sant'Ambrogio e ci ruba tutto il sole e il cielo azzurro. Consoliamoci con un po' di tempo per rilassarci e divertirci! E magari viverci le tradizioni meneghine! Ecco una lista di dieci cose carine da fare nei prossimi giorni a Milano. Se ne avete altre da consigliarmi, scrivetemi qui o sulla mia pagina Facebook dopo ovviamente aver lasciato un Like in dono! A Natale siamo tutti più buoni, vero?


1. Obej Obej: in Piazza Castello, abbandonate ogni speranza, voi che entrate e tuffatevi senza paura nella bolgia del mercatino di Natale per eccellenza: gli Obej Obej! Ne uscirete senz'altro infreddoliti e pieni di regali di Natale per la vostra famiglia! Quest'anno sembra che il vero must della Fiera sia il kitchissimo Mocio Mop... Fino all'8 Dicembre.

2. Alter Bej 2015: per ogni mercatino, c'è un contro-mercatino! Al Cavalcavia Bussa, zona Isola, potrete trovare musica e artisti di strada, ba…

Neve su Tavolara Febbraio 2012

di Manuela Raganati

Ieri mi sono arrivate** ancora numerose fotografie dalla bellissima Sardegna, dopo la copiosa nevicata di domenica. Le più belle, ovviamente, riguardano l'isola che amo da quando sono nata, Tavolara. PER CONTINUARE CLICCA QUI...


Lascia che sia

di Manuela Raganati




Lascia che sia, lascia perdere, lascia andare. E respira...

E' questo che ci dovremmo dire nei momenti in cui tutto sembra andare storto.
Dovremmo ricordarci di queste perle di pura saggezza quando piove e proprio non si vorrebbe uscire, quando i piatti nel lavello sembrano un Everest da scalare, quando la Vita ti chiede di dare sempre di più e tu pensi che nel tuo zainetto di risorse le pillole di energia siano finite.

Lasciamo andare, lasciamo che le cose siano, lasciamo che vadano così come devono andare. Adesso.
Ben presto, riusciremo a vedere il lato positivo di ogni cosa.

Allora prenderemo l'ombrello e ci andremo a fare una bella passeggiata sotto la pioggia battente, magari mano nella mano con la persona amata, poi torneremo a casa e guarderemo il nostro lavello pulito e ripenseremo che ciò che poco prima sembrava una grande scalata, in realtà, era solo un piccolo impegno quotidiano.

E allora cercando meglio nello zainetto, ci renderemo conto che il …