domenica 11 luglio 2010

Ri-lettura: Tavolara, l'isola dell'eterno amore.

Sempre ti guardo,
anche solo nella mia mente…

Dedico a te questa voglia di fuggire
la solita noia invernale.

E penso alla tua immensità
che si staglia sul mio orizzonte.

Esiliata, donna menzognera e illusoria che fosti,
ora giaci nell’infecondo mare
nel tuo ingannevole aspetto.
E ancora cambi
a seconda del luogo in cui ti si guarda.

Passi l’inverno
bagnata dal blu
tua sensuale passione, tua lussuria
che ora ti condanna
alla pietrificazione
pur sempre viva.

Desideravi l’eterno amore,
temevi la morte
con il tuo Mare
avresti voluto sempre giacere.

Ed ora, guardati,
vecchia rugosa incolore,
immobile,
niente più baci
persa ogni sensibilità..

Il tuo corpo, nel freddo abbraccio
dell’onda avvolto,
spuma di godimento,
per sempre nudo.

Il tuo nome è
e sempre sarà Tavolara

e ti si vedrà da molto lontano
perché qui
tutto t’appartiene:
l’alba del mattino,
i gabbiani,
il vento e anche le stelle…

Ma per te nessuna rosa tra i capelli,
nessuna lapide da commemorare,
nessun pianto.
Solo aride rocce e deformità,
questa la triste tua condanna.

Forse un giorno
riaffogherai là sotto
nelle profondità del mare
e
nessuno mai ti vedrà più…

Ma sarai sempre in lui
lui in te
come
in un eterno amore.

*Tavolara:
è un'isola di 5,9 kmq della Sardegna nord-orientale, nella regione storico-geografica della Gallura, appartenente ai comuni di Olbia e Loiri Porto San Paolo nella provincia di Olbia-Tempio.
L'isola si presenta come un maestoso altopiano calcareo-granitico a picco sul mare, di forma grossomodo rettangolare lunga circa 6 km e larga 1 km;raggiunge una quota massima di 565 metri e alle estremità presenta due istmi sabbiosi dove sono stati ricavati degli approdi per piccole imbarcazioni, che collegano l'isola con il porto di Porto San Paolo.



Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Ti è piaciuto il post? Lascia un commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Designed ByBlogger Templates