venerdì 2 luglio 2010

7 idee per non annoiarsi in spiaggia

Stare in spiaggia dopo un po’ ti annoia? Il sole ti infastidisce? Non ami star sdraiato e immobile sull’asciugamano? Odi il pettegolezzo sotto l’ombrellone? Il rimedio c’è e si chiama spirito d’iniziativa. Infatti, non tutti amano svenire al sole e preferiscono inventarsi ogni tipo di attività da fare in spiaggia per divertirsi da soli o in compagnia. Ecco un simpatico elenco di idee alternative dal quale potrete trarre ispirazione per le vostre vacanze al mare. Ricordatevi che le vacanze sono come il carnevale: ovvero la completa sospensione della normalità! Quindi sbizzarritevi quest’estate.
1. Al classico passatempo da ombrellone del pigro vacanziero intellettuale (e un po’ nerd), quest’anno si sostituirà un ebook, cioè un libro digitale o ancor meglio un nuovissimo iPad! Certo, non ci sarà il rischio di ritrovarsi mille granelli di sabbia tra le pagine, ma attenzione a non navigare tutto il giorno solo su Internet, rischiate di perdervi la bellezza di essere davanti ad un vero mare!
2. Sei uno scapestrato scrittore in cerca di un editore e senza penna in mano non riesci a stare? Se ti sei dimenticato a casa carta e inchiostro, non c’è problema! Trova un legnetto, una riva che fa per te, non troppo battuta, e fatti ispirare dalla natura. Scrivi sulla sabbia un piccolo haiku. La tradizione giapponese insegna, infatti, che attraverso questo genere di componimento brevissimo, si riescono ad esprimere al meglio le emozioni che ci provengono dallo stretto contatto con le cose belle del cosmo. E magari troverai un editore in vacanza nella tua stessa spiaggia che leggerà la tua poesia sulla spiaggia!
3. Lo sportivo invece non rinuncerà di certo ad una lunga nuotata con pinne e maschera per scoprire i fondali della zona. Se però dopo un po’ si annoierà di star solo in superficie, potrà cercare un centro diving dove iscriversi ad un corso di subacquea e prendere il brevetto per immergersi con le bombole. E’ un’esperienza bellissima ritrovarsi sul fondo del mare, tra pesci di ogni tipo, e guardare verso la superficie, intravedendo i raggi del sole. Là sotto è davvero un mondo incantato e incantevole!
4. Per chi non sopporta il caldo, non può non esser piacevole una bella pennichella sotto una fresca pineta. Stendete il telo sotto i pini marittimi e rilassatevi all’ombra con quel piacevole venticello fresco di mezzogiorno. Non preoccupatevi per l’abbronzatura: il sole filtra ugualmente e non rischierete di tornare a casa pallidi! Perciò non dimenticatevi di mettervi lo stesso la crema protettiva!
5. Se invece sei un amante delle passeggiate, non potrai non andare alla scoperta di nuove calette nascoste. La costa è frastagliata, tra scogli e spiaggette: puoi camminare sui sentieri che portano in luoghi poco accessibili e selvaggi. Potrai godere di una maggiore tranquillità in mezzo alla natura incontaminata … o quasi!
6. Tu e i tuoi amici siete tra quelli che non rinunciano mai a stare al centro dell’attenzione? Istrionici animatori della spiaggia, compratevi tutti un oggetto divertente e indossatevelo! Per esempio, degli occhiali da sole colorati a forma di cuore o degli eccentrici costumi da bagno! Poi passeggiate con nonchalance sulla riva così che tutti potranno farsi una bella risata al vostro passare e voi, di certo, aumenterete il vostro immancabile narcisismo estivo!
7. Al tramonto non potete perdervi un momento indimenticabile: l’aperitivo in spiaggia! Potrete cercare qualche baretto sulla spiaggia organizzato per l’happy hour con buona musica, dove poter anche ballare un po’. Oppure potrete organizzarlo voi stessi. Portate in riva al mare alcuni bicchieri di plastica e del buon vino (possibilmente in una piccola ghiacciaia) e alcuni piattini da riempire con delle classiche patatine. Stendete un bel telo, accendete qualche candela alla citronella che, allontanando gli insetti, creeranno anche l’atmosfera più adatta per bervi un aperitivo a pochi passi dal mare, all’imbrunire, guardando l’orizzonte e le prime stelle della sera.














(In collaborazione con Sport à porter)


2 commenti:

  1. Emanuela Provera4 luglio 2010 19:43

    Soluzione 2! cercare un editore (giovane) in spiaggia. grazie Manuela, ottimo suggerimento. io amo il caldo ma la testa deve continuare a muoversi. Eccetto quando, volontariamente, la riempio di "vuoto terapeutico"...:-)

    RispondiElimina
  2. WooW, mi piaceeee il 'vuoto terapeutico'...Ne ho tanto bisogno, peccato che non è il momento giusto,uff! E anche a me il caldo sta un po' incantando la mente. Anche io lo amo, ma questa condizione di frastornamento mi rende un po' troppo statica per i miei gusti. Quando andrai in vacanza Emanuela?

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Ti è piaciuto il post? Lascia un commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Designed ByBlogger Templates