mercoledì 23 giugno 2010

Yoga al mare: il saluto al sole. Sport à porter

Volete provare un’esperienza davvero indimenticabile che unisce movimento, benessere e natura? Non dovete far altro che combattere la pigrizia e respirare profondamente. Come? Innanzitutto, qualche mattina delle vostre vacanze al mare, dovreste trovare la forza di svegliarvi molto presto, indossare il primo costume che trovate in stanza, pareo e infradito e via, fuori di casa! Passeggiare in spiaggia, quando non c’è ancora nessuno e il mare è piatto come un tavola da surf, non ha davvero prezzo, credetemi!
L’essenza dello Yoga è proprio l’unione di corpo e mente. Non sempre queste due componenti della nostra persona riescono ad essere in perfetto equilibrio per molte ragioni, quali lo stress, la stanchezza accumulata durante l’anno, l’ansia e l’inattività. Le vacanze estive sono perciò una buona occasione innanzitutto per riposarsi, riservandosi il proprio tempo, e per riprendere fiato. E lo Yoga è esattamente la disciplina che insegna a respirare con maggiore consapevolezza e con maggiori benefici.
Perciò, tornando alla nostra passeggiata mattutina in spiaggia, quando e se ve la sentite, cercate un punto intimo e tranquillo e sedetevi. Guardate il mare, assaporatene i profumi intensi e chiudendo gli occhi, ascoltate il suono armonico dell’onda che si spezza sulla riva, poco lontano da voi. La natura si sta risvegliando offrendo al vostro corpo tutta una serie di sensazioni positive che influiscono direttamente anche sulla vostra mente rendendola libera da ogni tensione, ansia o paura. Esistono molte tecniche yoga: Bikram, Ashtanga, Raja e molte altre. L’Hatha yoga, per esempio, si occupa direttamente del corpo fisico. Le asana, abbinate ad una respirazione consapevole e alla concentrazione, stimolano le ghiandole endocrine, producono equilibrio fisico e mentale, donano flessibilità e forza muscolare, risolvono gli irrigidimenti della colonna vertebrale e mantengono elastiche le articolazioni. Un corpo in buona forma è quindi ritenuto necessario per la crescita spirituale.
Siete pronte, allora, a dare il buongiorno al sole? Benissimo, allora, state attente a questa serie di posizioni e provate a farle con molta serenità, senza forzare e facendovi guidare dal vostro corpo fino a trovare i suoi limiti, i vostri limiti. Sarà proprio il vostro respiro che condurrà i vostri singoli movimenti permettendovi di vivere un momento esclusivamente vostro, lontano da tutto e tutti. Godetevi ogni sensazione, ogni emozione lasciando che i pensieri volino fuori dalla vostra mente.
Il saluto al sole. 1) Posizionatevi in piedi, gambe divaricate alla stessa larghezza delle anche. La colonna deve essere ben allineata e le mani unite di fronte al petto. 2) Inspirate, aprite le braccia verso l’esterno, fatele ruotare verso l’alto fino a congiungere i palmi delle mani. Puntate lo sguardo verso i pollici e abbassate le spalle. 3) Espirando, abbassate le braccia e piegate il busto verso terra, mantenendo la colonna dritta (flettete le gambe, se sentite dolori alla schiena!) Inspirando, fate scivolare le mani sulle tibie per allungare meglio la spina dorsale, e se non sentite tensioni, espirando, arrivate a toccare il terreno con le mani. 4) Inspirate e con un leggero salto, portate la gamba sinistra indietro, mantenete la posizione qualche istante per allungare bene la muscolatura della gamba. 5) Espirando, portate indietro l’altra gamba, sollevando il bacino verso l’alto. Fissate questa posizione, detta del cane, puntando i piedi. Avete la testa all’in giù. 6) Inspirando, piegate i gomiti, portando il corpo parallelo al pavimento. Scivolate sul dorso dei piedi, inarcate la schiena e puntate lo sguardo verso l’alto. 7) Espirando, spingete di nuovo il bacino verso l’alto per tornare nella posizione del cane. 8) Inspirate ed espirando portate il piede destro in mezzo alle mani, sollevate le braccia e aprite bene il centro del petto, spingendo il bacino in avanti. 9) Ripetete tutta la sequenza alternando la gamba. Link utile per video sequenza del saluto al sole: http://www.youtube.com/watch?v=eGXgoW70IB0&feature=related















(In collaborazione con Sport à porter)


Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Ti è piaciuto il post? Lascia un commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Designed ByBlogger Templates