venerdì 26 marzo 2010

(CON)temporary n° 1

La felicità è autenticità indescrivibile, inenarrabile.
Non si ricostruisce in tranquillità.
Solo si gusta il retrogusto dolce amaro del ricordo.
La sua essenza è già compiuta nell’essere.

Impossibile rimescolare la fluida emozione in un
ammasso di ossi verbali.
Narrare è un artificio, ricordare è un artificio,
vivere è un’immersione.

L’arte di immaginare è un gioco
di sole risa.
L’abbaglio è un riconoscimento improvviso:
l’essere binario della duplicità.

Alzaia Naviglio Grande: straniamento primaverile.
Porta Genova: ponte verde, tetti di plastica.
Via Tortona: straniere ombrose angolazioni.
Via Savona: fluorescente piacere.






















by Andy# dal Progetto FLU-ON #
http://www.fluon.it/


Nessun commento:

Posta un commento

Cosa ne pensi? Ti è piaciuto il post? Lascia un commento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Designed ByBlogger Templates